Chiamaci: +39.0183.290084
Seguici:

Articoli

Gnatologia e Bite

Gnatologia e Bite

Gnatologia imperia

Soffri spesso di vertigini o acufeni? Hai continui disturbi alla mandibola? Ti fanno male la schiena e le gambe? Hai mai pensato che la causa di tutto ciò potrebbero essere proprio i tuoi denti?

Vediamo insieme il perché.

Che cos’è la gnatologia?

Si tratta di una recente branca medica che si occupa della diagnosi e della cura di tutte le patologie riguardanti gli organi della masticazione, ossia mandibola, mascella, articolazione temporo-mandibolare e denti.

Il medico specialista viene indicato con il nome di Gnatologo ed ha il compito eseguire accurate valutazioni specialistiche che permettano di stabilire un buon piano terapeutico mirato e personalizzato sul paziente.

Lo gnatologo si occupa, quindi, delle seguenti problematiche:

  • Difficoltà nell’apertura e nella chiusura della bocca;
  • Frequenti mal di testa provocati da una malocclusione;
  • bruxismo;
  • vertigini;
  • acufeni;
  • mal di schiena alle gambe o alle spalle;
  • malocclusioni (morso profondo o morso aperto);
  • problemi posturali;
  • click alla mandibola.

Oggi, lo specialista riesce a dare sollievo al paziente, prescrivendo l’utilizzo del bite.

Cos’è il bite?

Gnatologia imperia

La parola Bite in inglese significa "morso" ed indica qualsiasi cosa venga messa tra i denti.

Il bite è una mascherina mobile trasparente, che viene realizzata in base alla prescrizione dello gnatologo e alle impronte dei denti del paziente.

Il bite permette di contrastare i problemi di una scorretta occlusione delle arcate dentarie, causati da un’errata otturazione, o da una crescita anomala dei denti del giudizio.

Se i denti non sono allineati, possono manifestarsi una serie di problemi come frequenti mal di schiena, forti cefalee, fastidiosi dolori cervicali, acufeni, etc.

Il bite, una volta collocato all’interno della bocca, permette di:

  • riportare la mandibola nella sua posizione corretta;
  • ristabilire il corretto allineamento delle due arcate dentali;
  • non digrignare i denti durante la notte;
  • corregge la postura;
  • risolvere qualsiasi tipo di dolore al rachide;
  • proteggere lo smalto dai traumi da sfregamento;
  • eliminare le tensioni muscolari a livello della mandibola e del collo.

È un dispositivo pratico da utilizzare e facile da mantenere: basta lavarlo in acqua fredda utilizzando un semplice spazzolino e del dentifricio e poi conservarlo in un apposito contenitore.

Deve essere indossato prima di andare a dormire, ma può essere anche utilizzato in altri tipi di occasioni, come ad esempio mentre si è alla guida di un’auto, oppure mentre si fa attività sportiva. Molti atleti hanno scelto l’utilizzo del bite per migliorare, in modo assolutamente naturale, le prestazioni degli atleti, poiché con l’ottimizzazione dei rapporti posturali si ottengono molteplici benefici, tra i quali un minor consumo di energia ed una maggiore espressione della forza fisica.

La durata del trattamento è variabile e dipende dal singolo caso.

Tipologie di bite

Esistono diverse tipologie di questi apparecchi, da quelli preconfezionati a quelli personalizzati, ognuno con una sua propria specificità.

Di solito, si tende a suddividere i bite in due macro-categorie principali, a seconda del materiale con cui sono realizzati:

1. il bite morbido, che permette di rilassare i muscoli masticatori. Questo dispositivo è molto consigliato in caso di forte serramento dentale e bruxismo. Grazie alla loro forma, permettono una grande libertà di movimento della mandibola.

2. Il bite duro permette, invece, di correggere le abitudini viziate del paziente, come ad esempio i denti serrati o il mordersi le labbra e le unghie. Questo tipo di bite è molto utilizzato per alleviare i dolori algici.

In entrambi i casi, l'impatto fonetico e visivo è veramente minimo. E' ovvio che, proprio per la loro tipologia non sono particolarmente confortevoli, ma sicuramente molto efficaci.

Bruxismo notturno e Nightguard

Gnatologia imperia

Oggi, sempre più frequentemente si sente parlare di bruxismo. Sono tanti gli Italiani che ne soffrono.

Il digrignamento dei denti è causato da una contrazione dei relativi muscoli masticatori collegati alla mandibola e al cranio.

Generalmente, al risveglio, la persona avverte una sensazione dolorosa a livello muscolare in corrispondenza dell'articolazione temporo-mandibolare fino alla comparsa di possibili cefalee.

Probabilmente vi è una combinazione di più fattori scatenanti che determinano l’insorgenza del problema.

Il Nightguard è il bite pensato appositamente per risolvere il problema del bruxismo notturno. Presenta delle caratteristiche molto simili a quelle del Bite occlusale terapeutico: ovvero rigidità e durezza del materiale.

Questo tipo di dispositivo deve essere indossato solo di notte.

Articoli
Dr. PUPPO Piero
  • Indirizzo: Piazza Unità Nazionale, 19
    18100 Imperia
  • Tel. / Fax: 0183 290084
  • Orari al pubblico:
    Lunedì: 9.00-12.30 / 15.00-19.00
    Martedì: 9.00-15.00
    Mercoledì: 9.00-12.30 / 15.00-19.00
    Giovedì: 14.00-19.00
    Venerdì: 9.00-15.00
Declino Responsabilità

Qualunque informazione presente in questo sito, non costituisce un consulto medico-odontoiatrico. Il contenuto del sito è puramente a carattere informativo e divulgativo. Le informazioni contenute in questo sito sono rivolte a persone maggiorenni in pieno stato di salute ed in condizioni di intenderne compiutamente le finalità. L'utente di internet potrà utilizzare questo sito sotto la sua unica e personale responsabilità e questo sito non vuole e non intende assolutamente sostituirsi ai normali protocolli diagnostici, prognostici e terapeutici. In nessun caso, il Dottore, ovvero gli altri autori menzionati, potranno essere ritenuti responsabili di eventuali danni sia diretti che indiretti, o da problemi causati dall'utilizzo delle summenzionate informazioni.

© 2015 Dr. PUPPO Piero • Dentista Imperia • PI 01149430082
Iscrizione all'Albo degli Odontoiatri della provincia di Imperia N. 140.
Privacy - Cookie Policy - Declino Responsabilita